una domenica d’autunno, un castagnaccio

Posted: 17 novembre 2017

Una domenica d’autunno, un castagnaccio. La domenica, quando il Dottore è a casa e il tempo fuori è piovoso, ci piace coccolarci con maratone su Netflix, la coperta calda, una tazza di tè fumante e una merenda dolce (avessimo anche il camino, sarebbe proprio hygge….).

Non sempre però il dolce c’è, non ho tempo di prepararlo, e non sempre è così dolce. Così come questo castagnaccio, dai sapori semplici, autunnali e naturali.

E’ un dolce adatto a chi deve seguire regimi alimentari privi di glutine e/o lattosio e per chi soffre di PCOS, proprio per l’assenza di zuccheri.

Contiene carboidrati complessi dati dalla farina di castagne, grassi buoni offerti dalla frutta secca e dall’olio extravergine d’oliva. La dolcezza di questo dolce nasce dalla presenza dell’uvetta. Per i palati più esigenti è possibile aggiungere 40 g di zucchero di canna, ma vi consiglio di provare senza prima di cedere allo zucchero!

La ricetta del castagnaccio, ideale in questa stagione

cosa serve (circa 6-7 porzioni)

  • 250 g di farina di castagne
  • 40 g di uvetta
  • 400 ml di acqua
  • 15 g di olio extravergine e di oliva delicato
  • un rametto di rosmarino
  • 25 g noci
  • 25 g di pinoli

come fare

Fate tostare i pinoli in un padellino antiaderente e fate rinvenire l’uvetta in acqua tiepida. In una ciotola setacciate la farina di castagne aggiungete l’acqua mescolando sempre per evitare la formazione di grumi. Aggiungete l’olio e mescolate: l’impasto dovrà risultare simile ad una pastella. Aggiungete l’uvetta strizzata, parte dei pinoli e le noci tagliate grossolanamente. Versate il composto in una teglia ricoperta da carta forno, ricoprite la superficie con una croce di olio, i pinoli restanti e rosmarino. Infornate a 180°C per circa 35-40 minuti. Non preoccupatevi se sulla superficie si formeranno delle crepe…è normale!

F.

No Comments

Leave a Reply