un risotto fucsia

Posted: 16 aprile 2016

La primavera ormai è arrivata: le giornate si allungano, il sole cerca di splendere il più possibile e l’aria si fa più tiepida. E’ il momento di mandare in letargo maglioni di lana e cappotti pesanti e di tirare fuori i colori….non solo in guardaroba, ma anche in cucina!!

E quindi oggi vi voglio proporre una ricetta che prevede l’uso di un ortaggio un po’ inconsueto, ma che in primavera colora moltissimo la tavola….la barbabietola!!

E’ un ortaggio importante per le sue proprietà antiossidanti, disintossicanti e depurative. La barbabietola, o rapa rossa, contiene anche ferro, sodio, potassio, calcio e magnesio: minerali utili sia per la digestione che per contrastare l’anemia. E di certo non scarseggiano le vitamine: vitamine del gruppo B, folati, vitamina C e vitamina A.

Per via del suo contenuto di sali minerali, la barbabietola è indicata come alimento utile per la reintegrazione degli stessi nell’organismo. Sia la radice di barbabietola che il suo succo sono considerati un aiuto naturale in caso di anemia. L’aggiunta di succo di limone nel succo o come condimento del tubero viene indicata al fine di favorire l’assorbimento del ferro contenuto in tali alimenti.

Ma veniamo a noi e alla ricetta del risotto rosa….ehm, fucsia!!!

RISOTTO FUCSIA

Cosa serve (per 4 persone)

  • 300 g di riso
  • 2 tuberi di barbabietola (al vapore)
  • uno scalogno
  • 1-1,5 l di brodo vegetale (con cipolla, carote, sedano)
  • scorza e succo di mezzo limone (anche meno)
  • una noce di burro (da panna di centrifuga, biologico…non demonizziamo il burro eh!!)

risotto con barbabietola

Come si fa

Prima di tutto preparare il brodo con acqua, carote, sedano e cipolla.
Tagliare poi la barbabietola a tocchetti: frullarne circa la metà con un po’ di brodo e succo di limone e mettere da parte.
In una casseruola stufare lo scalogno con un dito d’acqua e aggiungere poi i tocchetti di barbabietola.
Aggiungere il riso, tostarlo ed eventualmente sfumarlo con una spruzzata di vino bianco.
Cuocere il riso per circa 20 minuti, aggiungendo il brodo di volta in volta e continuando a mescolare.
A cottura quasi ultimata aggiungere un po’ di purea di barbabietola: più ne aggiungete, maggiore sarà l’intensità del colore.
Mantecare con una noce di burro e lasciare riposare per circa 5 minuti.
Servire con la scorza di limone.

risotto_barbabietola

Et voilà…buon pranzo rosa a tutti!

(Grazie per la ricetta alla dietista Patrizia Bollo)

F.

No Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: