ecco le noci

Posted: 31 ottobre 2015

Sono una miniere ai energia disponibile tutto l’anno: la raccolta avviene da settembre fino a fine ottobre, ma le noci si possono trovare tutti i mesi. La parte commestibile si trova all’interno del guscio legnoso e bombato, ed è un seme, il gheriglio. In Italia il maggiore produttore è la Campania, regione dalla quale provengono le noci di Sorrento. Una delle sue peculiarità è che il gheriglio può essere estratto con facilità. Dal Veneto invece arrivano le noci di Feltre, dall’ottimo gusto, e la noce Lara, dolce. In Trentino troviamo le noci del Bleggio, un prodotto di nicchia.

frutta-secca-le-noci-proteggono-la-salute-del-nostro-cuore-640x443proprietà

Contengono molti sali minerali tra cui fosforo, calcio, ferro e potassio, zinco e rame: sono minerali che abbondano anche nella carne, motivo per cui le noci sono particolarmente indicate nelle diete vegetariane.

Sono un frutto oleoso, ricche di sostanze nutritive con un potere calorico è elevato, 100 g ddi noci forniscono 580 kcal: questo perché contengono una buona quota di grassi. Sono infatti molto ricche di grassi polinsaturi, in particolare modo omega 3e omega 6, che aiutano a combattere il colesterolo LDL, a ridurre i trigliceridi e sono amici del cuore. Un’altra spettacolare proprietà di questo frutto oleoso è la quantità di vitamine contenute: c’è un bel patrimonio, dalle vitamine liposolubili A e E a quelle  idrosolubili del gruppo B (B1, B6, PP, folati) e vitamina C. In particolare la vitamina E, caratterizzata da spiccate proprietà antiossidanti, è in grado di tenere sotto controllo gli effetti dei radicali liberi. Le noci contengono anche una notevole quantità di sali minerali, come calcio, ferro, fosforo e potassio. 

Dal punto di vista nutrizionale in 100 grammi di noci abbiamo il 16% di proteine, 12% di carboidrati e oltre il 60% di lipidi.

per chi sono adatte

Ci sono poche controindicazioni per il consumo di noci e frutta secca. In generale chi è in sovrappeso non dovrebbe esagerarne con il consumo, da limitare a 1-2 noci al giorno, mentre sono una valida fonte di proteine e omega 3 per chi pratica attività sportiva e ha bisogno di una sana carica di energia.

Per tutti deve comunque esistere questa “regola”: non bisogna esagerare con il quantitativo di frutta secca consumata: 3-4 noci intere corrispondono a circa un cucchiaino di olio extravergine d’oliva, apportando quasi 100 kcal.

come conservarle

Avendo un notevole contenuto di acidi grassi, se sono esposte all’aria, alla luce, al calore e all’umidità le noci si deteriorano con facilità. Se ancora provviste di guscio, meglio conservarle in un sacchetto di carta, dove durano anche per 6 mesi. Se sgusciate invece, meglio conservarle in barattoli ermetici da mettere in frigorifero per conservarle fino a 2 mesi.

F.

No Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: