di stagione, senza glutine – gnocchi di zucca e grano saraceno

Posted: 26 ottobre 2017

Di stagione, senza glutine. Chi mi segue su Instagram, avrà notato che molte delle mie ultime ricette sono gluten-free. Sto infatti sperimentando diverse preparazioni con il grano saraceno, che ho sempre usato molto poco in cucina.

Il grano saraceno: uno pseudocereale!
E’ una fonte di sali minerali come ferro, zinco e selenio. Apportano amminoacidi essenziali, tra cui troviamo soprattutto la lisina, la treonina e il triptofano. Si tratta inoltre di una fonte di antiossidanti, come rutina e tannini: sono loro c!e conferiscono all’acqua di cottura un colore rossastro. In particolare la rutina tonifica le pareti dei vasi capillari, riduce il rischio di emorragie ed è considerata benefica per le persone affette da ipertensione o da insufficienza venosa cronica, dato che aiuta a migliorare la microcircolazione.

La dieta senza glutine per chi?


Chi lo demonizza e lo elimina drasticamente senza ragioni. Ma chi deve davvero eliminarlo e prestare attenzione? Ovviamente tutti coloro che soffrono di celiachia (qui un articolo a riguardo), mentre chi presenta una gluten sensitivity è giusto lo limiti nella propria alimentazione, senza essere così intransigente. Molti studi rivelano, però, che una dieta priva di glutine (o che comunque ne preveda una grande limitazione) sia utile in caso di autoimmunità, fibromialiga, fertilità e poliabortività. Anche in caso di sindrome dell’intestino irritabile, inizialmente, è consigliata una dieta priva di glutine, fino a comprendere, nella fase di reinserimento, la quota tollerata. Sono certa che questa ricetta piacerà a molti, anche a chi il glutine lo può tranquillamente mangiare!

La ricetta degli gnocchi di zucca e grano saraceno

Cosa serve per 2 porzioni

  • 300 g di zucca già cotta
  • 150 g di farina di grano saraceno
  • 1 uovo
  • pepe
  • sale marino integrale

Procedimento
In una ciotola schiacciare la polpa della zucca con una forchetta (o schiacciarla con uno schiacciapatate) e impastarla con la farina, un uovo intero, sale e pepe. Creare un impasto piuttosto morbido, regolandovi con la farina, la cui quantità dipenderà dalla tipologia di zucca. Mettere a bollire l’acqua in una pentola, salarla, e buttarvi all’intento direttamente dei cucchiaini di impasto prelevati dalla ciotola. Non appena gli gnocchi saliranno a galla prelevarli con una schiumaiola e metterli in una terrina pronti per essere conditi.

I miei condimenti consigliati? Con pesto di tarassaco e mandorle, con cime di rapa e acciughina o semplicemente con del pomodoro delicato.

Buon appetito!

F.

No Comments

Leave a Reply