comfort food: le zuppe d’autunno

Posted: 19 ottobre 2017

Comfort food.

If you call something comfort food, you mean it is enjoyable to eat and makes you feel happier.

Perché amo l’autunno?
Per i colori dorati.
Per le foglie bronzate.
Per il fresco che punge.
Per la morbida lana.
Per il calore del tè caldo.
Per le fusa del gatto.
Per la zucca.
Per le castagne.
Per il conforto di una zuppa.

Amo arrivare a casa la sera, avvolgermi in un maglione caldo e mettermi in cucina a tagliuzzare verdura, preparare il brodo e preparare una cena accogliente, che sappia di casa.

Preparare una minestra, una vellutata o una zuppa è senza dubbio la “coccola” che preferisco della stagione. Se ben preparate fanno da piatto unico, scaldano e saziano che è un piacere.

Vi lascio qualche annotazione e una ricetta (del cuore) per rendere le vostre cene equilibrate:

  • se preparate un semplice passato con verdure di stagione e patata badate che non è un pasto completo: mancano le proteine ed è quindi giusto aggiungere al pasto un secondo piatto, come una fettina di carne bianca, una frittata o del pesce al forno
  • una minestra di verdure con ceci e riso venere è un piatto ricco e completo
  • una vellutata di zucca è completa se aggiungiamo, ad esempio, dello speck a dadini e dei crostoni di pane. Oppure altra ricetta speciale è con del pepe, dei semi di zucca e una quenelle di ricotta
  • una vellutata di carote e patate può essere gradevolmente arricchita con semi di lino e scaglie di Parmigiano Reggiano
  • una zuppa di lenticchie o di ceci è equilibrata se ci aggiungiamo una fonte di carboidrati: una piccola manciata di orzo o grano saraceno, dei crostini di pane di segale oppure della pasta di farro di piccolo formato


Zuppa d’orzo

La zuppa d’orzo è la mia preferita e sì, mi piace con le patate: quindi per non eccedere con i carboidrati dimezzate le dosi di orzo e patate per poterli mettere entrambi.

Ingredienti per 4 persone:

  • una fetta spessa di speck (circa 50 g) fatta a cubetti
  • 200 g orzo perlato
  • 1 scalogno
  • 1-2 carote
  • 1 patata di media grandezza
  • sale, pepe, olio extravergine d’oliva
  • 2,5 litri di acqua salata o brodo vegetale

Preparazione

  1. In un tegame scaldate un filo di olio di oliva, unite lo scalogno e lasciatelo soffriggere a fiamma bassa per un paio di minuti. Toglietelo se vi da fastidio e unite poi le carote tagliate sottili e lo speck fatto a cubetti.
  2. Aggiungere l’orzo precedentemente sciacquato sotto acqua corrente e fatelo rosolare per un minuto scarso.
  3. Aggiungete quindi il brodo vegetale (o acqua) fino a ricoprire l’orzo e coprite con un coperchio. 
  4. A metà cottura aggiungere la patata tagliata a dadini e ancora brodo (o acqua)
  5. Cuocere in tutto per 30-40 minuti: maggiore sarà la cottura più si addenserà la zuppa
  6. Correggere con sale e pepe e condire con un filo d’olio a crudo

 

E la vostra calda ricetta del cuore?

F.

Credits: Pinterest

No Comments

Leave a Reply